Monitoraggio di risposte fisiologiche

Arruolamento di due gruppi di soggetti sui quali viene effettuato il monitoraggio attraverso sensori indossabili capaci di acquisire le variabili fisiologiche e fisiopatologiche, tali da consentire correlazioni di eventuali cambiamenti e/o eventi con i dati derivati temporo-spazialmente dai nodi gas e dalla stazione meteorologia della WSN del Sistema Smart Healthy ENV.
I dati dei soggetti arruolati sono inseriti in una banca-dati specificatamente costruita e gestita esclusivamente dai ricercatori medici che partecipano al progetto.
I gruppi di soggetti arruolati sono:
Gruppo A: Soggetti con storia di scompenso cardiaco in classe funzionale con bassa sintomatologia ( classe NYHA I- II) al momento dell’arruolamento, effettuato in collaborazione con Medici di Medicina Generale dell’AUSL di Pisa

Gruppo B: Soggetti sani con una storia di attività sportiva almeno 2-3 volte la settimana per almeno 1 ora. Tra questi vengono arruolati ricercatori/ricercatrici delle Istituzioni partecipanti allo studio.
Il monitoraggio delle variabili fisiologiche viene effettuato durante lo svolgimento di attività fisica all’aperto. Per entrambi i gruppi di soggetti, sono previsti due percorsi (A e B), rispettivamente poco e molto trafficato, ciascuno della lunghezza di ca. 4 km (andata e ritorno).

 

• Il percorso A, definito anche come “percorso verde”, è parallelo al fiume Arno dall’inizio del Viale delle Piagge sino all’incrocio con via San Biagio. Il percorso è stato scelto perché situato in un’area caratterizzata da grande presenza di vegetazione ed a traffico veicolare limitato. Il percorso B invece, definito come “percorso trafficato”, situato lungo una arteria stradale ad alto traffico veicolare, si snoda da viale Bonaini lungo via Carlo Matteucci passando per il Ponte della Vittoria.
• Ai soggetti arruolati viene richiesto di eseguire i percorsi in diversi periodi dell’anno caratterizzati da condizioni meteo-climatiche differenti (giornata fredda, giornata calda, giornata dalle caratteristiche termiche neutrali) in fascia oraria compresa tra le ore 9:00 del mattino e le ore 13:00. Mentre per i pazienti “scompensati” l’attività fisica, è costituita da una semplice passeggiata, per i soggetti sportivi, sono previste due ripetizioni consecutive dello stesso percorso, prima camminando e successivamente di corsa.
Le attività vengono svolte in accordo con le “Regole della buona pratica clinica”, definite a livello internazionale sulla base dei principi etici della dichiarazione di Helsinki.

I sistemi indossabili che vengono utilizzati sono riassunti di seguito.

• Dispositivo indossabile WinPack della Winmedical (http://www.winmedical.com/). I Prodotti WINMedical sono marcati CE0434 secondo la dir. 93/42/EEC e registrati nella banca dati del Ministero della Salute e nel Repertorio dei Dispositivi Medici.
• WinPack è dispositivo Medico di classe IIA ,dotato di una struttura modulare che prevede oltre a una WINCard, una batteria ricaricabile, un modulo di comunicazione bluetooth, i seguenti sensori: modulo di temperatura corporea, modulo cardiofrequenzimetro, modulo ECG a 4 derivazioni, modulo pulsossimetro, modulo di posizione e attività fisica basato su tre accelerometri. Il dispositivo è inoltre dotato di un software di acquisizione, memorizzazione e visualizzazione dati.
• Dispositivi iButton® termometri (DS1922L) e termoigrometri (DS1923) per il monitoraggio in continuo della temperatura e umidità superficiale della pelle. Tali strumenti sono stati forniti dalla ditta ElbaTech srl (http://www.elbatech.com/index_i.htm) rivenditore Italiano della IButtonLink (http://www.ibuttonlink.com/), Wisconsin, USA. Si prevede di applicarli sulla pelle in diverse zone del corpo (petto, addome, avambraccio e polpaccio), per monitoraggio in più sedi durante l’esecuzione dei test.

 

Oltre ai sistemi indossabili, si prevede di effettuare la valutazione dell’espirato prima e dopo l’attività fisica in modo da rilevare eventuali variazioni di composizione nello stesso soggetto, nelle diverse condizioni previste dallo studio, e precisamente nei soggetti scompensati prima e dopo i due percorsi e nei soggetti sani-sportivi oltre che prima e dopo i due percorsi con una terza valutazione dopo la corsa.
 

Questionari (Analisi della percezione durante il percorso)
• Somministrazione di questionari al termine di ciascun percorso per determinare: eventuale fatica muscolare, e/o difficoltà respiratoria, percezione di accelerazione del battito cardiaco, eventuale disagio termico.
 
foto 1_percorso rosso
 
Attività di un soggetto sportivo durante il test effettuato sul percorso rosso (fonte runtastic).
 

Foto2_percorso rosso
 
Volontario atleta sportivo durante la prova di corsa su percorso rosso.
 
Foto 3_percorso verde
 
Attività di un soggetto sportivo durante il test effettuato sul percorso verde (fonte runtastic).
 

Foto 4_percorso verde-v3
 
Volontario atleta sportivo durante la prova di corsa su percorso verde.
 
Foto 5_espirato
 
Volontario atleta sportivo durante il prelievo di espirato effettuato al termine della prova di corsa.